ARREDI SACRI
Tutto quello che può servire per arredare la vostra chiesa.
Nella sezione Arredi Sacri è possibile trovare una vasta gamma di arredi e complementi d'arredo destinati ai luoghi di culto.
Sono presenti sia gli arredi più importanti ed indispensabili, come gli altari, le fonti battesimali, gli inginocchiatoi, le poltrone e le acquasantiere, ma ...
Tutto quello che può servire per arredare la vostra chiesa.
Nella sezione Arredi Sacri è possibile trovare una vasta gamma di arredi e complementi d'arredo destinati ai luoghi di culto.
Sono presenti sia gli arredi più importanti ed indispensabili, come gli altari, le fonti battesimali, gli inginocchiatoi, le poltrone e le acquasantiere, ma è possibile trovare in questa sezione anche una vasta serie di altri oggetti destinati ad arredare le chiese e i luoghi sacri: candele e candelieri, immagini e icone, lampade e accessori per altari, stazioni della via crucis, etc...
Per ogni sottocategoria della sezione Arredi Sacri si possono trovare arredi e complementi di vario genere, che coprono una vasta gamma di prezzi: si passa dagli arredi più ricercati e costosi a quelli invece più economici, sempre mantenendo una certa qualità di base. Alcuni esempi di arredi presenti nel sito sono gli altari e gli amboni in legno, decorati con immagini o motivi intagliati a mano, ma sono presenti anche pezzi meno costosi e dal gusto più moderno.
Lo stesso vale per le sedie, le poltrone, gli inginocchiatoi e gli sgabelli: anche in questo caso si possono trovare pezzi dal gusto barocco, in legno dorato, così come poltrone in legno, con relative sedie e sgabelli, che richiamano invece gli arredi gotici, più semplici nella fattura.
Anche tra i complementi d'arredo è presente una vasta gamma di oggetti: si possono trovare numerosi tipi di ceri pasquali, lampade, candelieri e candelabri, leggii, etc... ma meritano una menzione particolare le stazioni della via crucis: quelle di fattura più preziosa sono realizzate e dipinte a mano, in resina oppure in legno, ma sono acquistabili anche versioni più economiche stampate su legno.
Leggi tutto

ARREDI SACRI Non ci sono prodotti in questa categoria.

Sotto-categorie

  • ALTARE
    Nella religione cattolica, l'altare è considerato elemento di primaria importanza all'interno della Chiesa e durante la celebrazione della Santa Messa: non a caso, è posto centralmente nell'edificio, davanti a tutti i fedeli. Soprattutto all'interno della confessione cristiana, l'altare è simbolo del sacrificio compiuto da Cristo e della mensa dell'Ultima Cena prima della morte di Gesù sulla croce. Il sacerdote, durante la liturgia della Messa, lo bacia e lo incensa come gesto di venerazione. Secondo la dottrina della Chiesa, durante l'Eucaristia il celebrante non si limita a riproporre simbolicamente la morte di Gesù Cristo, ma compie egli stesso un sacrificio vero e proprio, partecipando con tutto sé stesso alla persona di Cristo.

    Nei secoli passati, molto spesso gli altari venivano edificati nelle immediate vicinanze della tomba di un Santo e per questo motivo erano costituiti da semplici tavole trasportabili. Oggi, con l'avvento dell'usanza di spostare le reliquie, nelle Chiese più importanti l'altare possiede un loculo interno destinato ai resti sacri, oppure una cripta al di sotto di esso; inoltre gli altari sono realizzati in legno pregiato o in marmo.

    Gli altari in legno sono di fabbricazione artigianale e sono intagliati e decorati manualmente, con rappresentazioni che spaziano dall'Ultima Cena, agli intagli in stile gotico, fino ad altari dalle forme più geometriche e semplici provvisti di colonne abilmente intagliate. Tutte le decorazioni sono fatte in Italia e rigorosamente artigianali, opera di falegnami e artisti esperti. Gli altari sono disponibili in varie misure e tinte, dal noce al legno chiaro.
  • ACCESSORI PER ALTARE
    Una cerimonia religiosa richiede una lunga serie di accessori da destinare direttamente ai riti da eseguire sull'altare. Di prodotti con questo fine ne sono presenti davvero molti e ognuno di essi possiede una funzione specifica.

    Tra gli accessori per altare, non si possono non menzionare i servizi per le ampolline. Si tratta di strumenti importanti per i riti liturgici e possono essere acquistati in diversi materiali, tra i quali vetro, ottone, peltro, cristallo. Sono fornite di un comodo coperchio e disposte su un apposito vassoio di piccole dimensioni. Al loro interno, sono contenuti il vino che viene situato nel calice all'inizio del refettorio e l'acqua, utile per purificare il calice stesso. 


    Molto importante è anche il servizio biancheria per altare. I tovaglioli in cotone e in lino sono indispensabili per qualsiasi funzione religiosa e servono ovviamente per ripulire le parti bagnate. Sono generalmente caratterizzate da ricami che possono corrispondere a croci, fiorellini, spighe, calici con uva.


    Il campanello da altare viene adoperato durante i riti cattolici per evidenziare i momenti salienti di una Santa Messa. Si tratta di uno strumento in ottone, condotto tramite un manico fatto anch'esso in ottone o in legno.


    Non può assolutamente mancare la croce raffigurante Gesù Cristo. Può essere utilizzata anche in una mensa ed è generalmente formata da un sostegno in legno e dalla statua del Signore in oro, argento, bronzo e ottone. 


    Da menzionare anche i pizzi per altare, in poliestere con decorazioni di qualsiasi altro materiale. Il vetro per cera liquida è invece indispensabile per ospitare il materiale per una candela.
  • AMBONI
    Nelle chiese della tradizione cristiana, l'ambone è una struttura sopraelevata dedicata alla proclamazione delle letture. Realizzato solitamente in legno, marmo o pietra, l'ambone non è dedicato alla predicazione (cui è destinato il pulpito), ma solo alla lettura della Parola durante la celebrazione liturgica. Dal greco "ambon", che indica una struttura convessa, l'ambone effettivamente presenta una convessità sul leggio. Durante la Santa Messa all'ambone possono succedersi diverse figure, quali il lettore, il salmista e il diacono.

    La principale caratteristica che deve possedere l'ambone è l'altezza: esso infatti deve essere ben visibile da tutti i fedeli in qualsiasi punto della chiesa. I materiali con cui è costruito devono essere pregiati e le rifiniture preziose, caratteristiche che contribuiscono a conferire importanza alla Parola letta e unicità e magnificenza all'ambone. L'ambone tuttavia non deve mettere in ombra o coprire chi legge la Parola durante la Liturgia, ma solo conferire valore aggiunto alle Sacre Scritture.


    I modelli di ambone e amboncino sono realizzati manualmente in Italia, da esperti artigiani che ne hanno curato personalmente le rifiniture, le intagliature e i minimi dettagli; realizzati in legni pregiati, ne sono disponibili diversi modelli ognuno dei quali rappresenta un'opera unica nel suo genere. Alcuni modelli rappresentano figure bibliche come i simboli dei 4 evangelisti, intagliati in legno naturale e poi applicati sull'ambone.

    Gli amboncini sono di dimensioni ridotte e hanno altezza regolabile; le rifiniture possono comprendere una croce decorativa sul lato anteriore, rivolta ai fedeli.
  • CAMPANE
    In ogni edificio ecclesiastico deve essere presente almeno una campana. I suoi rintocchi simboleggiano le fasi più salienti di una Santa Messa e impreziosiscono la celebrazione stessa grazie ad un impatto decorativo di primissima qualità. Ma quali sono le campane più diffuse durante una funzione religiosa?

    La campana più apprezzata è senza ombra di dubbio quella a muro, generalmente realizzata in ottone. Un oggetto di questo tipo può essere impreziosito dalla realizzazione di alcuni disegnini a tema, come ad esempio un angelo o una colomba. Di simboli religiosi adatti non ne mancano. Numerosi artigiani del settore sono in grado di proporre decorazioni ricche di fascino, grazie alle quali anche una semplice campana può tramutarsi in una vera e propria opera d'arte. L'oggetto può essere posto su un appoggio fatto in ferro battuto, o magari su della ghisa. La colorazione maggiormente diffusa è quella in oro, ma piace anche l'argento.


    Una menzione a parte la merita la campana del Giubileo, che al suo interno nasconde un significato davvero profondo. Si tratta di una realizzazione davvero imponente, dedicata all'evento indetto da Papa Francesco che inizierà l'8 dicembre del 2015 e si concluderà esattamente un anno dopo. Su una base fatta in ottone dorato, appare l'immagine del pontefice mentre benedice i propri fedeli. Sul fronte sono presenti le scritte Franciscus e Vox Pacis. Nella parte retro, il Papa sta aprendo la Porta Santa, con in basso le scritte misericordia e jubilaeum MMXV-MMXVI. Si tratta di un'opera derivante da un lavoro minuzioso, meravigliosa per tutti i fedeli.
  • CANDELIERI
    Il candeliere è l'oggetto che sostiene la candela; generalmente porta una sola candela, a differenza del candelabro che ne regge diverse. Nella religione cattolica i candelieri sono generalmente posti sull'altare e, in alcune feste religiose che prevedono una processione, un singolo grande candeliere viene portato per le vie del paese per adorare la Madonna e i santi.

    Uno dei simboli più importanti e più antichi dell'ebraismo è la Menorah, ovvero il candelabro a 7 bracci la cui origine è incerta, ma si suppone rappresenti il rovo ardente con cui Dio si manifestò a Mosè, durante la schiavitù in Egitto. In ogni sinagoga, è presente almeno una Menorah o una sua immagine.

    I candelieri sono disponibili in diverse misure e forme e sono realizzati in legno pregiato oppure in bronzo. Per il periodo di Avvento, sono disponibili corone verdi con pigne oppure in ottone dorato, che portano fino a 4 candele. I candelieri in ottone con finta candela sono decorati artisticamente nei toni dell'oro e dell'argento, in una grande varietà di stili e di squisite fatture artigianali.
    I candelieri in legno sono scolpiti manualmente da artigiani esperti e sono dipinte in colori dorati oppure argentati in foglie e lamine; splendidi anche i candelabri a gruppi di 3, 5, 7 o 9 fiamme (Menorah) e i candelieri singoli realizzati in stile barocco o rococò scolpito, intagliato e dorato in foglia manualmente. Sono disponibili anche un vetro antivento in pirex che resiste alle alte temperature e candele finte con cartuccia per cera liquida di diversi diametri e dimensioni. Tutti i prodotti sono realizzati artigianalmente ed esclusivamente in Italia.
  • CANDELIERI VOTIVI
    Tra i tanti oggetti che caratterizzano ogni edificio religioso, i candelieri votivi occupano un ruolo non da poco e servono per impreziosire la struttura, oltre a regalarle un'atmosfera differente proprio grazie alle luci sprigionate dai candelotti che li costituiscono.

    candelieri votivi sono perfetti per portare semplici candele elettriche, o anche lumini fatti in cera. Tra le molteplici tipologie, una delle più apprezzate è senza dubbio quella fatta a molla, in grado di collegare una lunga serie di luci con grande facilità. Due sono i generi di base sui quali viene appoggiato ogni candeliere. Quello più diffuso è sicuramente il classico piedistallo, anche se esistono i modelli con rotelle che consentono il movimento dello strumento con estrema semplicità.

    Buona parte dei candelieri votivi è fornita di vassoi estraibili per i candelotti. I piedistalli possono essere fatti in ferro o in acciaio e le loro colorazioni risultano molteplici. Tutto sta al gusto di chi sceglie di acquistare i candelieri, da adattare all'ambiente nel quale vengono inquadrati. Un altro degli obiettivi di questo oggetto immancabile riguarda l'opportunità di proteggere le offerte elargite dai fedeli in una sorta di cassaforte. L'accensione e lo spegnimento del dispositivo sono determinati da un sistema elettronico molto preciso e sofisticato. Alcuni candelieri votivi possono essere considerati come vere e proprie opere d'arte per il loro forte impatto stilistico.

    I candelieri votivi sono realizzati esclusivamente in Italia e possono portare sia candele, sia lumini di cera; possono inoltre essere automatici o dotati di interruttori e alcuni possiedono una cassaforte, per proteggere le offerte dei fedeli. I candelieri votivi a molla sono di diverse dimensioni e quindi in grado di sostenere un vario numero di candele; la base può essere a piedistallo oppure dotata di rotelle, per spostare il candeliere in sicurezza e con facilità. Il candeliere votivo per lumini e per ceroni è disponibile in diverse dimensioni, completo o meno di rotelle alla base; alcuni, realizzati in ottone, hanno il piedistallo regolabile. I più raffinati sono costruiti artigianalmente in ferro battuto in colore nero oppure bronzo.


    I candelieri votivi con cassaforte possono presentare o meno, a seconda del modello, due vassoi estraibili per le candele e i ceroni; il piedistallo è realizzato in lamiera di acciaio con rinforzo interno e alette. La serratura è costruita in modo da impedire lo scasso con strumenti; all'arrivo, può essere caricato con ulteriore zavorra per impedirne il furto.

    Il candeliere votivo automatico porta candele elettroniche o lumini ed è regolato da un microprocessore che ne coordina accensione e spegnimento. Funziona con monete o banconote e non ha bisogno di manutenzione; non causa danni alle opere d'arte e non inquina. E' disponibile color bronzo (chiaro o scuro) e nero antico.
    I candelieri votivi ad innesto funzionano con candele elettroniche che devono essere inserite in posizione dai fedeli; i candelieri ad interruttore, invece, devono essere accesi o spenti manualmente dopo l'inserimento dell'offerta.
  • CASSETTE OFFERTA
    L'offerta religiosa è un gesto altruistico e caritatevole che viene fatto dai fedeli con devozione e nella speranza che questo suo semplice atto di privarsi di un po' della sua ricchezza per donarla agli altri, possa servire a migliorare la vita di qualche bisognoso, o possa aiutare a promuovere le attività e gli eventi religiosi promossi dalla propria parrocchia.
    Infatti fare la carità, e la carità in generale, è una delle 3 virtù teologali, assieme alla fede ed alla speranza, che permettono all'uomo di vivere in armonia con la Trinità.

    Per questo motivo le cassette per le offerte sono diventate nel tempo una componente essenziale all'interno di ogni chiesa.

    Ed è per questo che esiste una vasta gamma di cassette per le offerte per locali religiosi, adatti per ogni soluzione e che soddisfano ogni esigenza di spazio.
    Ci sono modelli di cassette per offerte religiose, disponibili con tinte differenti, caratterizzate da diversi pesi e dimensioni.
    Queste possono essere posizionate in diversi punti della chiesa.

    Le cassette per le offerte possono essere sistemate, davanti ad un ampio candeliere votivo, a statue, quadri religiosi, nelle adiacenze di una icona oppure all'ingresso della chiesa.

    Queste cassette, costruite interamente in acciaio, garantiscono una custodia sicura dagli scassi e dai furti del contenuto delle offerte, senza che debbano essere comprati ulteriori e dispendiosi sistemi di antifurto.
    Sono comode da usare sia per chi dona che per il parroco che deve svuotare la cassetta quando questa è piena.

    Tutte le cassette per le offerte religiose sono state interamente progettate e costruite in Italia, il ché garantisce la qualità e la durata nel tempo del prodotto. Sono dotate di sitema ai sicurezza con serrature anti scasso e feritoie anti ladro e pratici sacchetti estraibili posti all'interno per la raccolta delle offerte. Disponibili a colonna e da murare o avviatare al muro.
  • CERO PASQUALE E BASI
    Il cero pasquale è uno degli strumenti che all'interno di una qualsiasi chiesa non dovrebbero mai mancare grazie al suo forte impatto dal punto di vista simbolico. È disponibile in diverse varianti e nella maggior parte dei casi è corredato da una base che possa fare in modo che resti in piedi, senza rischiare di inclinarsi in maniera anche piuttosto pericolosa.

    Secondo la chiesa cattolica, il cero pasquale viene acceso in occasione della Veglia pasquale, che si apre per l'appunto la serata precedente alla domenica di Pasqua. Stiamo parlando di un prodotto molto importante, vero e proprio simbolo della presenza del Signore in mezzo al popolo per irradiarlo con la sua luce. Una croce viene incisa dal prete a bordo del cero, quindi è il turno delle lettere alfa e omega. Sono la prima e l'ultima dell'alfabeto greco, utilizzate per ricordare che il Signore rappresenta l'inizio e la fine di tutto. Il cero pasquale va acceso fino al giorno della Pentecoste in maniera ininterrotta, per tutti i cinquanta giorni del periodo della festa posta a cavallo tra marzo e aprile.

    Il cero pasquale è disponibile in diverse misurazioni e può essere corredato da un apparecchio fatto a molla o cera liquida. Anche le basi acquistabili sono molteplici e dai materiali più disparati, come ad esempio il legno dorato, il ferro battuto, l'argento. Molto interessanti sono anche gli innesti per cerone, con diametri differenti e capaci di contenere ceri pasquali di diversa larghezza. Esistono anche i moderni paracera scorrevoli, funzionanti grazie all'inserimento di piccole viti di fissaggio.
  • FONTI BATTESIMALI
    Un edificio religioso perde di significato se al suo interno non presenta un fonte battesimale. Si tratta di uno degli elementi più importanti della chiesa grazie alla sua forte connotazione simbolica e non solo.

    I fonti battesimali non sono altro che comunissime vaschette presenti nelle parrocchie e fondamentali per il sacramento del battesimo, come già si evince dalla loro denominazione. Un fonte può essere posto in un qualsiasi angolo della chiesa, dipende dalla conformazione di quest'ultima e dalle decisioni del sacerdote che la amministra. Serve proprio a ricordare che si inizia a far parte della chiesa quando si viene battezzati.

    Generalmente si colloca vicino all'entrata della struttura, anche se alcuni parroci lo inseriscono in una cappella appositamente realizzata o a due passi dal presbiterio. Alcune chiese possiedono il battistero con l'unico fine di contenerlo e di estrarlo all'occorrenza. Esso può essere per infusione, cioè con una piccola vasca di pietra appoggiata su un piedistallo nella quale immergere il capo. Inoltre, esistono i fondi per immersione, nei quali il battezzando viene immerso per intero.


    Tra i fondi battesimali, quelli più pregiati sono fatti a stelo in ottone dorato, argentato o in bronzo e conferiscono maggiore stile all'intero edificio ecclesiastico. Possono essere acquisiti anche esemplari da mensa, con una forma molto più schiacciata e senza alcun tipo di sostegno. Qualsiasi sia il tipo di fonte utilizzato nella propria parrocchia, ciò che conta è che costituisca un simbolo tangibile dell'importanza del sacramento del battesimo, senza il quale un cristiano non può considerarsi tale. Esistono anche modelli in marmo, in piombo o in terracotta.
  • EX VOTO
    Ex voto tradotto significa a seguito di un voto, è l'oggetto con cui vogliamo fare una promessa, con cui vogliamo impegnarci nei confronti di Dio o della Vergine o di un Santo, affinché venga esaudita la nostra richiesta, indipendentemente dal risultato, o con cui vogliamo ringraziare per la grazia ricevuta.

    Si tratta di una pratica che assume un forte valore simbolico, indispensabile per chi partecipa spesso ad un determinato rito religioso e vuole consolidare il proprio senso di appartenenza ad una fede.


    Con tale oggetto, un fedele ha scelto di impegnarsi anima e corpo nei confronti di Dio. In pratica, l'uomo si fonde al sovrumano grazie a queste autentiche testimonianze di fede. 

    Gli ex voto possono essere di diverse tipologie e acquistati sotto differenti forme. Vediamo quali sono gli ex voto maggiormente acquistati e apprezzati dai religiosi e come vengono realizzati tali oggetti di culto.


    Gli ex voto più diffusi sono senza ombra di dubbio quelli anatomici, tra i quali i cuori. Questi sono prodotti realizzati in oro, argento o cera, anche se i materiali sono tra i più disparati. Si possono acquistare anche le tavolette con ricamata sopra la scena del miracolo per il quale si vuole effettuare un ringraziamento, o magari abiti da sposa o di battesimo. Tuttavia, il modello di ex voto più apprezzato è senza ombra di dubbio il classico cuore votivo. In particolare, piace molto l'esemplare con cornice argentata, circondato da uno sfondo di colore blu o rosso. Dal semplice al fiammato, il cuore contiene spesso la scritta P E R (Per Grazia Ricevuta), con il monogramma mariano.
  • ICONE E QUADRI
    Le icone e i quadri sacri possono essere molto interessanti per tutti coloro che necessitano di oggetti religiosi. La maggior parte dei fedeli è in possesso di almeno una piccola icona nel proprio portafoglio, così come i quadri di grossa dimensione si trovano nelle case di quasi tutti.

    Un'icona sacra non è altro che la riproposizione figurativa di ciò che la Parola afferma tramite il Vangelo, così come lo afferma un Concilio tenutosi in Oriente. In realtà, più che una semplice immagine religiosa, un'icona è un'autentica opera d'arte dal forte impatto scenico. Tramite questo particolare linguaggio, è possibile anche predicare il Vangelo stesso e fare in modo che i messaggi di quest'ultimo vengano posti in risalto. Il vero scopo di un'icona sacra è quello di rappresentare ciò che viene considerato molto difficile da raffigurare. In pratica, ogni mistero viene svelato e bisogna mostrare un mondo appartenente al sovrannaturale, che deve essere compreso anche da chi non è dotato di un'elevata cultura e agisce in nome della fede e della spiritualità.

    Un discorso che appare molto simile anche per i quadri sacri, anch'essi ispirati dalla fede e dallo Spirito Santo. Sia le icone che i quadri vengono generalmente realizzati in seguito ad un attento e minuzioso lavoro manuale, spesso racchiusi in una cornice dal pregio piuttosto elevato. Molto praticata è anche la tecnica della serigrafia, con l'introduzione di particolari rilievi realizzati in argento, in oro e anche in legno. Molto interessanti sono anche i dipinti realizzati in legno intagliato, che richiedono tanta fatica e sono simbolici della tradizione cristiana.
    Qui, in particolare, potrete trovare icone bizantine dipinte a mano o riprodotte in serigrafia o con stampa digitale nelle varie misure.
  • IMMAGINI SACRE DELLA MADONNA...

    Immagini sacre: un po’ di storia

    Le immagini religiose vantano una lunga storia, fatta di fede e tradizione. I cosiddetti 'santini' cominciarono a diffondersi già dal Quattrocento e venivano dipinti da frati e suore nei rispettivi monasteri: erano conservati nei libri di preghiera e raggiungevano spesso effetti di incredibile bellezza e qualità.
    La diffusione delle immagini sacre aumentò nel corso del Seicento e ricevette particolare impulso dall'ordine dei Gesuiti, che se ne servivano per accrescere la devozione dei fedeli.
    Nel XIX secolo la produzione di immagini religiose assunse connotati più industriali: grazie a nuove e sofisticate tecniche di stampa, i santini vennero impreziositi da supporti che imitavano il pizzo, da ricche cornici, decorazioni dorate e colori vivaci.
    Ancora oggi le immagini sacre sono oggetto di ammirazione e devozione e la loro circolazione non accenna a diminuire: molte raffigurano Cristo e la Madonna, la Sacra Famiglia, la Trinità, l'Adorazione della Vergine e altri santi particolarmente amati dai fedeli. L'immagine della Madonna resta però sempre la più richiesta.

    Tipologie di immagini sacre

    Esistono molte tipologie di immagini sacre dell'iconografia cristiana, che riproducono momenti particolarmente essenziali per la vita religiosa cristiana. Molte rappresentano Gesù e la Madonna, Santi importanti, soggetti classici come la Trinità e la Sacra Famiglia; spesso le immagini sacre sono riproduzioni fedeli delle opere di grandi artisti italiani.
    Tra le migliori stampe di immagini sacre troviamo santini per la questua e stampe su tela in digitale ad alta qualità, disponibili in diverse dimensioni; in alcuni casi possono essere rappresentati i soggetti desiderati dal cliente.

    Le immagini religiose (santini) per la questua ritraggono vari soggetti dell'iconografia cristiana, come ad esempio la Madonna e Gesù bambino, le apparizioni della Madonna a Lourdes e a Fatima, sfondi della Madonna su famose chiese italiane, l'Adorazione della Madonna con Gesù Bambino e altri ancora, disponibili in un vasto assortimento; i soggetti scelti devono essere comunicati nel campo note al momento dell'acquisto.

    Le immagini religiose stampate
    su tela sono disponibili in varie dimensioni, da 20x30cm a 90x120 cm, a seconda della richiesta del committente; sono stampate su tela plastificata sempre in alta qualità fotografica per garantire la qualità dell'immagine. Il soggetto della stampa può essere deciso dal cliente a seconda delle necessità, dei bisogni e del luogo di esposizione dell'immagine. I soggetti più richiesti sono le rappresentazioni dell'ascensione di Gesù Cristo circondato dagli Angeli, la Santa Trinità, la Madonna, la Resurrezione e la Nascita di Cristo, la crocifissione, il martirio dei Santi ed altri momenti salienti della vita di Gesù e della Madonna.

    Immagini della Madonna stampate in qualità fotografica

    Le immagini sacre della Madonna vengono stampate su una qualsiasi superficie e servono a mettere in evidenza le caratteristiche di uno degli autentici simboli della religione cattolica. Tali simulacri sono molto richiesti dai fedeli e impreziosiscono ogni opera, conferendole un significato maggiore dal punto di vista spirituale. Le immagini della Madonna oggi in commercio sono in genere di piccole dimensioni, in modo da essere tenute comodamente in tasca o nel portafogli, come simbolo di protezione continua. Vengono stampate su diversi tipi di supporti: quello più diffuso è senza dubbio la plastica. Le immagini sacre della Madonna in plastica di solito sono acquistabili in pratiche confezioni da dieci.

    Ogni immagine sacra e religiosa assume un'elevata rilevanza nel momento della questua, cioè quando uno o più ministri della Chiesa scelgono di andare in giro per le case a richiedere offerte per i meno abbienti. Tali simboli possono essere acquistati in appositi pacchetti da dieci e vengono posti a bordo di carte plastificate. Le loro dimensioni sono generalmente molto limitate, più o meno simili a quelle di una tessera. Tutto ciò perché queste raffigurazioni sono fatte per essere condotte all'interno del proprio portafoglio, o anche in un semplice taschino. Ciò che conta è avere sempre con sè un'immagine della Vergine Maria per sentirsi maggiormente protetti e mostrare la propria devozione nei suoi riguardi.

    Alle immagini religiose della Madonna stampate sulla carta plastificata bisogna aggiungere quelle poste sulle superfici in tela. In questo caso, il lavoro richiede ben più tempo e fatica e i costi sono ovviamente superiori. Il risultato è garantito grazie ad un'opera attenta ed accurata. La qualità fotografica deve essere nettamente maggiore rispetto a quella dell'immagine su plastica, dato che il soggetto va valorizzato. Il discorso è valido in tutte le possibili rappresentazioni della Madonna, dall'immagine con Gesù Bambino a quella in solitario. Non mancano foto dedicate alle Vergini di Lourdes e Fatima, così come molto richiesta è l'Adorazione.

    Le immagini religiose stampate su tela richiedono una qualità fotografica molto elevata e un lavoro più accurato. I soggetti raffigurati risultano più valorizzati e in alcuni casi possono essere scelti in anticipo dal cliente, così come le dimensioni, a seconda delle varie esigenze, come ad esempio il luogo di esposizione: le immagini della Madonna di Fatima e di Lourdes sono sempre fra quelle più apprezzate, per l'importanza del culto che le caratterizza. Rispetto a quelle in plastica, le immagini sacre stampate su tela presentano un costo più elevato ma garantiscono in cambio una qualità impeccabile.    

  • INGINOCCHIATOI E POLTRONE
    All'interno della chiesa cattolica, non possono mancare gli inginocchiatoi e le sedie riservate agli sposi. Sono elementi fondamentali per le Sante Messe e i matrimoni, senza i quali questi ultimi non potrebbero neanche iniziare a svolgersi.

    La gamma di prodotti relativi agli edifici ecclesiastici per consentire ai fedeli di stare più comodi è davvero molto ampia. Interessante è l'inginocchiatoio con confessionale, fatto in legno e fornito di un'imbottitura per fare in modo che le ginocchia atterrino sul morbido. Molto utili sono ovviamente anche le sedie, che possono essere acquistate in versione singola o nelle apposite serie complete. In quest'ultima circostanza, il set comprende due sedie, due sgabelli e una poltrona. Anche in questo caso è il legno il materiale più utilizzato, anche se si può scegliere di comprarlo in tinta oro o noce. Piace molto anche il cosiddetto genere barocco, ispirato ad una tradizione classica.


    Lo stesso barocco viene adoperato anche per la realizzazione di sgabelli ricchi di stile ed eleganza. Particolare è la poltrona gotica, sempre fatta in legno e con una parte morbida in velluto. Su ognuna delle composizioni citate, diversi artigiani si sono dilettati nella realizzazione di decorazioni esclusive, in grado di conferire un tocco maggiore di design ad ogni singola opera. In questo caso, prevalgono i Tau e le croci, così come l'ormai classica tinta noce è ancora la più diffusa ed apprezzata in assoluto. Ogni sedia o poltrona risulta perfetta per un confessionale, per il matrimonio, o anche semplicemente per vivere una Santa Messa all'insegna della piena tranquillità.

    Inginocchiatoi, poltrone, sedie e sgabelli in legno per la vostra chiesa, parrocchia e comunità
  • LAMPADE
    Le lampade per il Santissimo sono uno degli oggetti sacri importanti che si trovano all’interno di una chiesa o un luogo di culto. Esse vengono utilizzate come simbolo di luce e collocate vicino al tabernacolo per indicare la presenza di Cristo. Come scritto nell’Antico Testamento le lampade venivano accese vicino all’arca che conteneva le tavole della Legge, per simboleggiare la fiducia che veniva posta in Dio. Oggi invece le lampade vengono collocate vicino al tabernacolo in segno di perpetua adorazione e completo abbandono nelle sue mani.

    Nelle chiese la lampada accesa posta vicino al Santissimo indica che nel tabernacolo è presente l’Eucarestia. Essa può essere fissa al muro o a colonna e funzionare elettricamente o con cera liquida

    Qui sono presenti una vasta gamma di lampade per il Santissimo, in vari modelli e materiali ognuna realizzata con tecniche accurate e artigianali.
    Lampade con basi in ottone e parte superiore in vetro rosso, con decorazioni dorate che riproducono il simbolo del Santissimo e che si caratterizzano per una luce tremula. Disponibili in diverse dimensioni sono perfette da collocare su una colonna.

    Molto particolari le lucernette in ottone dorato o in vetro trasparente colorato, come quelle che riprendono le forme di un melograno e che funzionano con cera liquida. Questo tipo di lampada può essere utilizzata anche per la mensa dell’altare. 

    Suggestive e dal fascino retrò le lampade di Aladino disponibili in diverse forme, sia in ottone che in ceramica. Eleganti e originali le lampada con fusione artistica e vetro a sfera oppure le lucerne da appendere a muro, dotate di catena in color oro.
  • LEGGII E COPRILEGGII
    Vasta gamma di scelta tra leggii e coprileggii adatta ad ogni stile artistico delle varie chiese.
    Per una lettura con il massimo del comfort non può mancare un leggio da tavolo o fisso. Si tratta di prodotti realizzati dai maestri artigiani italiani e con la massima attenzione per i dettagli e la qualità dei materiali scelti. 

    Sono disponibili leggii in legno, in metallo fuso o ottone. In questo modo è possibile trovare il leggio più adatto allo stile degli altri paramenti e addobbi presenti nella chiesa.

    I leggii in legno possono essere intagliati oppure in stile più semplice ma pur sempre raffinato grazie alle finiture di precisione. 

    I leggii sono disponibili in due tipologie: a stelo fisso, da porre al lato dell'altare, o da tavolo regolabile e con diversa inclinazione in modo da avere una lettura più confortevole anche in base all'altezza di chi deve leggere.


    I coprileggii sono disponibili con varie rappresentazioni sacre, come la Madonna, la Santissima Trinità, Gesù o la Sacra famiglia. Si tratta di coprileggii in tessuto tipo arazzo e con ricami.

    Oltre allo stile arazzo è possibile avere anche coprileggii in tessuto poliestere nei quattro colori sacri: verde, viola, avorio e rosso da utilizzare anche in base al tipo di celebrazione da compiere, ad esempio per il funerale il colore adatto è il viola. Tutti sono con frangia e ricami dorati che rappresentano i vari momenti religiosi, come la colomba, la croce e il giglio.
    I coprileggii sono disponibili anche in lana.

    Tutti i prodotti sono fabbricati in Italia, ciò assicura elevata qualità dei prodotti e lavorazioni di qualità.
  • MENSOLE E COLONNE
    Ogni oggetto religioso che si rispetti necessita di un sostegno adeguato. In particolare, le statue devono essere appoggiate su un fulcro in grado di mantenere in piedi il prodotto, senza il rischio che possa improvvisamente cadere.

    Le mensole e le colonne assumono proprio questa funzione e fanno in modo che un oggetto sacro non crolli in modo repentino. Queste composizioni sono state realizzate interamente in seguito ad un lavoro manuale e nascondono al loro interno anche un forte significato dal punto di vista simbolico e religioso. Gli artigiani possono scegliere di decorare tali prodotti con il massimo della cura, aggiungendo disegni esclusivi dall'impatto scenico indubbio. Tra i materiali utilizzati per la realizzazione di mensole e colonne di alto livello, quello più diffuso è sicuramente il caro e vecchio legno, capace di garantire il perfetto mix tra stile e funzionalità. Con un sostegno in legno, l'oggetto resta in piedi per sempre.


    La mensola in legno intagliato si caratterizza per un'eleganza senza confini. Disponibile in differenti misurazioni, essa viene generalmente decorata in oro e può essere impreziosita da una serie di decorazioni di ogni genere, come ad esempio l'immagine di un leone. Per chi non sente la necessità di acquisire una mensola molto interessante dal punto di vista stilistico, un'ottima idea è rappresentata dalla più semplice colonna. Anche quest'ultima è disponibile in legno e viene generalmente adoperata per sostenere una lampada con cerino. La sua altezza media è di circa un metro e viene distribuita maggiormente in colorazione noce.

    Le mensole e le colonne in legno sono interamente intagliate e dipinte a mano da esperti artigiani adatte a sostenere le vostre statue.
  • VIA CRUCIS
    Il rito della Via Crucis è uno dei più sentiti dai fedeli grazie al suo forte significato simbolico. Nell'occasione, viene ricordata la passione di Cristo, con il suo ultimo e doloroso cammino che culmina con la crocifissione sul monte Golgota.

    La Via Crucis viene generalmente commemorata da tutte le chiese cattoliche il venerdì precedente alla domenica di Pasqua, noto anche come Venerdì Santo. Essa è costituita da quattordici stazioni. La prima raffigura il Cristo quando viene condannato a morte dopo il tradimento di Giuda e il conseguente arresto. Il suo ultimo tragitto diventa un vero e proprio calvario, con tre cadute, lo spoglio delle sue vesti e la crocifissione, con la conseguente morte. Alla fine, il corpo di Gesù viene deposto all'interno del sepolcro. Esistono anche alcune varianti della Via Crucis, con anche l'inserimento di una quindicesima stazione dedicata alla Resurrezione di Gesù Cristo. Questa processione è caratterizzata da una preghiera molto intensa e da una profonda riflessione.

    La Via Crucis è stata raffigurata in diverse tipologie di dipinti, atti a mettere in risalto ciò che il Signore ha fatto per i suoi fedeli. È disponibile in numerosi materiali, tra i quali quello più gradito sembra essere il legno intagliato. Molto interessante è anche la Via Crucis in marmo bianco cristallino di Carrara, dal forte impatto sotto l'aspetto scenico e significativo. Sono disponibili anche i dipinti in resina, con la sequenza di tutte le stazioni di un rito sempre più conosciuto. Infine, ecco il modello con le immagini stampate, prettamente in tinte dorata o noce.

    Durante il Venerdì Santo i cristiani fanno memoria della Passione di Cristo, una serie di stazioni che ripercorrono gli ultimi momenti di vita di Gesù fino alla saltia al Monte Calvario, la morte in croce e la sepoltura.
  • TABERNACOLO
    Il tabernacolo costituisce uno degli elementi di maggiore rilevanza all'interno di una qualsiasi struttura ecclesiastica. Il termine deriva dal latino tabernaculum e ha il significato di casa, dimora.

    Tutte le chiese cattoliche possiedono un tabernacolo. Si tratta di una sorta di scatoletta contenente le ostie susseguenti alla celebrazione eucaristica. Quelle stesse ostie vengono poi assunte dai fedeli per la cerimonia della comunione. Questo oggetto deve essere sempre chiuso a chiave e nasconde al suo interno un forte impatto simbolico per tutti i fedeli, che devono inchinarsi ad esso nei casi in cui viene aperto per estrarre le ostie. Il tabernacolo può essere utilizzato soltanto dai cosiddetti ministri della chiesa, come i presbiteri, gli accoliti, i diaconi e i ministri straordinari. Di solito, a bordo dell'importante oggetto sacro viene posta una semplice busta di stoffa contenente un altrettanto comune tovagliolo umido, sempre fatto in stoffa. Nella maggior parte dei casi, viene acceso un lume proprio vicino al tabernacolo.

    Sono disponibili diverse tipologie di tabernacoli in commercio. Il modello più pregiato è fatto in lastra pesante ed è caratterizzato da una cospicua presenza di oro o di argento. Nella maggior parte dei casi l'oggetto viene posto su un piedistallo. Tuttavia, è possibile anche comprare un esemplare da muro, magari fornito di raggiera. In ogni caso, un'elevata importanza viene rivestita dalle decorazioni, che possono essere tra le più disparate e raffigurano diversi segni religiosi di primo piano. Spesso hanno una porta bicolore e una serratura di sicurezza.
  • ACQUASANTIERE
    Le acquasantiere per chiese sono quelle piccole vasche che generalmente si trovano all'altezza dell'ingresso di una chiesa e nascondono al loro interno un significato molto profondo per i fedeli.

    All'interno di un'acquasantiera, è presente la caratteristica acqua santa. Si tratta di uno degli elementi fondamentali per i cristiani cattolici. Infatti, prima di farsi il segno della croce, ogni fedele si bagna le punte delle dita della propria mano nella piccola vasca. Il senso dell'acqua benedetta è estremamente profondo per chi crede, dato che il suo utilizzo deriva dall'antica tradizione ebraica. Quest'ultima imponeva a chi partecipasse ad una cerimonia sacra di acquisire lo stato di purità assoluta e rituale. È stato il cattolicesimo a cambiare leggermente la procedura e ad introdurre l'immersione delle dita della mano destra all'interno dell'acquasantiera. Un piccolo passo verso la Grazia del Signore, l'unico vero scopo che un cattolico deve conseguire.


    Tornando all'acquasantiera, questo strumento può essere posato su una colonna (a pila) o appoggiato direttamente al muro (a labbro). Di solito, la stessa non si caratterizza per un'elevata profondità e la sua forma è allargata. Può essere realizzata in diversi materiali: dalla pietra al bronzo, dal marmo all'ottone. Sull'acquasantiera possono essere applicate varie decorazioni che possono rappresentare lo stile della chiesa di appartenenza. Ad esempio, se un'acquasantiera viene realizzata in oro, l'edificio religioso risulta più dedito alle decorazioni di lusso. La vaschetta bianca è tipica di chi vuole mettere in risalto l'umiltà. Bisogna infine effettuare una distinzione tra acquasantiera e fonte battesimale, dato che quest'ultimo serve per battezzare i fedeli ed è ben più largo.

ARREDI SACRI

Nuovi prodotti

Speciali